Che cosa è un TrOb?

Trob è l'acronimo di "transitional object".

 

L'oggetto transizionale è un oggetto "magico" capace di contenere sentimenti, restituendo nuova energia lungo il tuo percorso di vita.

Questa è la magia del Trob.

 

Ti accompagna e sostiene durante un cambiamento, è un oggetto che custodisce la possibilità di tornare, ripartire o sostare ogni volta che lo si contatta, permettendo di ritrovare pace e un senso di sicurezza.

Da una ricerca inglese è emerso che molti adulti dormono con il loro Trob (un orsacchiotto, per esempio).

Anche se siamo ormai cresciuti il valore di un Trob non diminuisce.

Un Trob per noi grandi può essere un oggetto che ci dà sicurezza e conforto.

Il quadro che ti porti dietro nei tuoi mille traslochi, il braccialetto regalato da quella persona speciale e che non togli mai, una canzone che ti accompagna sempre, la tazza in cui bevi la tua tisana alla medesima ora...

I TrOb dei grandi
Origine dell'oggetto transizionale (TrOb)

Teorizzata da Donald Winnicott, la teoria dell'oggetto transizionale (TROB), ha a che vedere con lo sviluppo dell'essere umano nelle primissime fasi della vita ed esplora la fase in cui il bambino fa uso di qualcosa che appartiene al mondo esterno per cominciare il distacco dal mondo in cui lui e la mamma sono ancora un tutt'uno. Questo oggetto lo traghetta nella transizione proteggendolo dall'angoscia del distacco.

"Questo oggetto amato – qualche volta null'altro che l'orsacchiotto o il bordo satinato di una coperta – è per il bambino una magica rappresentazione dell'ambito felice in cui egli era fuso con la madre." Tratto dal libro "Gioco e realtà" di Donald W. Winnicot

Caratteristiche di un TrOb

- può venire regalato da qualcuno o scelto da noi per quello che ci ricorda

- è un oggetto "magico"

- fa parte di un rito

- è un oggetto simbolo di qualcosa o qualcuno

- ha un valore affettivo enorme per noi (ci si sente persi a perderlo)

- possiamo abbandonarlo senza soffrire (e questo avviene quando lui ha svolto il suo lavoro e a noi non serve più)

- non lo dimenticheremo mai

Articoli